Nuovo Codice della strada: il foglio rosa ai 16enni è un'idea pericolosa

Scritto da: -

MagSR16.jpg

 

Avrete letto ovunque (su mass media e blogosfera) le notizie delle agenzie di stampa sul nuovo Codice della strada, rimasticate e messe insieme: un copia e incolla schizofrenico. Invece, io cerco di ragionarci su, per farvi capire come stanno le cose.

In un recente post ho espresso la mia contrarietà al progetto di abbassare il limite di età, per la patente, da 18 a 16 anni: qui. Quell'idea, purtroppo, è stata inserita nel Disegno di legge sulla sicurezza, e la Camera l'ha approvata. Confido nelle virtù dei senatori affinché un progetto così assurdo non diventi legge.

Vado con ordine. Oggi un 18enne che prende il foglio rosa ha due diritti:

1) dopo un mese, ed entro sei, può fare la prima prova d'esame;

2) può guidare un'auto, ma al suo fianco deve sedere una persona o con patente B da almeno 10 anni o con patente superiore.

Si tratta di una norma di buon senso: il ragazzo fa una preziosa esperienza quando ha l'età giusta, cioè 18 anni.

Il progetto approvato dalla Camera dice: se sei un 16enne e hai una patente A1 (quella per la moto), puoi prendere il foglio rosa. Con due anni d'anticipo. Succede che:

1) il 16enne sceglie una persona, e soltanto una, che gli starà a fianco per due anni;

2) il tutor, l'istruttore, il precettore, il maestro, il modello - chiamatelo un po' come volete - ha la patente B o superiore da almeno 10 anni. Così è un guidatore esperto che aiuta l'alunno, il giovinastro.

Adesso questa geniale idea io ve la smonto per benino.

1) Due anni (da 18 a 16) a quell'età significano tantissimo. Un po' come due metri in una gara di atletica sui 100 metri.

2) E va be', allora chi ha fatto quel progetto sciagurato ha pensato di annacquarlo con la presenza del guidatore esperto. Con patente B o superiore da 10 anni. Uhm… domandina: se uno ha la patente da un decennio, e in quel periodo ha guidato sì e no tre volte, secondo voi è un guidatore esperto? Altra questione: se in 10 anni il nostro ha provocato 12 incidenti, fra cui tre mortali, è un guidatore esperto? E se gli è stata sospesa due volte la patente per guida in stato d'ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti?

Mi spiace, trattasi di norma strampalata e pericolosissima: gli incidenti che vedono coinvolti i giovani saliranno anziché diminuire.

disegno via qui  

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!