L’auto per il neopatentato la trovi così. Mi raccomando, non impazzire: è il regalo di Natale del Governo…

Scritto da: -

santa2.jpgChi consegue la patente di guida dal 31 gennaio 2008 non potrà condurre (per un anno) auto con potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 50 kW per tonnellata. Se cerchi l'auto per il neopatentato, non è un giochino da ragazzi azzeccarla. Ecco la mia guida per orientarti, grazie all'aiuto di Valerio Platia, mio grande amico nonché insegnante di circolazione stradale e istruttore di guida.

Devi fare alcuni calcoli per vedere se l'auto può essere guidata da un neopatentato.

I dati tecnici del veicolo che occorrono (se disponiamo di una carta di circolazione rilasciata prima del 4 ottobre 2007) sono la potenza (espressa in kilowatt kW) e la tara (espressa in tonnellate t). Tuttavia, sulla carta di circolazione il peso viene indicato in chilogrammi "kg"; per trasformarlo in tonnellate occorre dividere i kg per 1.000.

Attenzione. Nelle vecchie carte di circolazione il valore della tara è facilmente riscontrabile: basta cercare l'apposita voce; mentre nelle recenti carte di circolazione l'unica voce che si trova (nel riquadro in basso a sinistra) è la "massa a vuoto", cui va aggiunto un suffisso corrispondente a 75 kg. Infatti, l'articolo 117 comma 2-bis del Codice della strada prevede che la potenza motoristica del veicolo conducibile dal neopatentato (50 kW/t) vada riferita alla "tara" e non alla "massa a vuoto".

La tara è la massa del veicolo in ordine di marcia, cioè comprensiva di carburante e altri liquidi di esercizio, ruota di scorta e conducente (considerato convenzionalmente in 75 kg), e non coincide, quindi, con la massa a vuoto.

Invece, dal 4 ottobre 2007 le nuove carte di circolazione riportano (nel riquadro in basso a sinistra), oltre alla massa a vuoto del veicolo, anche il rapporto "potenza-tara", utile per accertarsi (senza fare alcun calcolo) se il veicolo in questione possa essere guidato da un neopatentato.

Facciamo un po' i conti.
 
1) Verificare se la potenza motoristica del veicolo riportata sulla carta di circolazione risulti espressa in kW. Diversamente occorre moltiplicare i CV (cavalli) per il fattore di conversione 0,735. Esempio: autovettura di 73 CV  (73×0,735=53,65 kW).

2)
Verificare se sulla carta di circolazione è presente il valore della tara del veicolo. In tale ipotesi occorre trasformare il valore della tara da kg (chilogrammi) in t (tonnellate); per fare ciò occorre dividere il peso per 1.000. Esempio: auto con tara di 1.200 kg (1.200/1.000=1,2 t).

3) Effettuare il rapporto tra la potenza e la tara. Se il risultato dà un valore inferiore a 50, vuol dire che il veicolo può essere guidato da un neopatentato. Esempio: Autovettura di 53,65 kW e tara di 1,2 t (53,65/1,2=44,71 kW/t).

4)
Qualora, invece, sulla carta di circolazione non figura la tara del veicolo, ma solo la massa a vuoto, per ottenere il valore della tara occorre aggiungere alla massa a vuoto il peso di 75 kg (valore medio comprendente: peso del conducente, ruota di scorta e carburante). Esempio: autovettura con massa a vuoto di 800 Kg; tara: 800+75=875 kg. Dopodiché occorre trasformare la tara da Kg in t; per fare ciò occorre dividere il peso per 1.000. Esempio: autovettura con tara di 875 kg (875/1000=0,875 t). Infine, effettuare il rapporto tra la potenza e la tara. Se il risultato dà un valore superiore a 50, vuol dire che il veicolo non può essere guidato da un neopatentato. Esempio: auto di 45 kW e tara di 0,875 t (45/0,875=51,43 kW/t).
 
Ricordatevi anche che questa limitazione potrebbe subire ulteriori modifiche, sia per quanto riguarda i limiti di potenza sia per quel che riguarda la data di applicazione, in base agli emendamenti che verranno approvati in fase di conversione del disegno di legge "Bianchi". Probabilmente, i neopatentati non potranno guidare auto con potenza, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t (in luogo degli attuali 50 kW/t, stabiliti dalla Legge 2 ottobre 2007, n. 160); e per le autovetture (veicoli a motore con almeno 4 ruote, adibiti al trasporto di persone, fino a 9 compreso il conducente), la potenza non dovrà essere maggiore di 70 kW. I due vincoli sono 

inscindibili, quindi un novizio guidatore non può condurre autovetture con potenza motoristica superiore a 70 kW e, fatto il rapporto potenza/peso, il risultato non deve essere superiore a 55 kW/t. Per gli autoveicoli diversi dalle autovetture (furgoni, camper, autocarri, conducibili con la patente B) trova applicazione la sola limitazione dei 55 kW/t.

ps Vuoi partecipare alla comunità di Blogosfere sull'auto? Visita 5 blog: Auto Novità - Mondo Auto - Dalla parte di chi guida - Auto Insight - Motor Show

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Dallapartedichiguida.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Motori di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano