Bollo Auto 2012: quando pagare e come calcolare il bollo

Scritto da: -

Quando si paga? Quanto si paga? Come si paga? Stiamo parlando del bollo auto 2012, il balzello per cui l'unica domanda lecita sarebbe: perché si paga? Ecco le risposte per non essere fuorilegge.

bollo_auto_calcolo.jpg
Uno dei tanti balzelli ridicoli di questa Italia è il bollo auto. Una tassa di possesso, insomma, si paga una tassa annuale per il solo diritto di possedere una vettura o una moto e di usarla. E con il nuovo decreto Monti, per chi ha vetture potenti, il bollo sarà ancora più caro. Ma chi lo paga? Quando? E quanto si deve pagare? Ecco il vademecum per non sbagliare.

Chi paga? Il pagamento spetta al proprietatio dell’automobile, cioé a quel soggetto che risulta al Pubblico Registro Automobilistico. Cioé paga chi risulta essere il proprietario e intestatario dell’autovettura.

Quando si paga? Se l’auto acquistata è nuova, il pagamento del bollo avviene subito dopo l’acquisto, con data di decorrenza quella dell’acquisto della vettura. Se l’auto acquistata, invece, è usata, allora bisogna controllare la validità del bollo in corso e, di conseguenza, pagare il rinnovo a scadenza. Il bollo, infatti, ha validità di un anno e l’obbligo di rinnovo del bollo auto di circolazione scatta dal primo giorno successivo alla scadenza, anche se si ha tempo fino all’ultimo giorno del mese successivo.

Nel caso di acquisto o vendita di un’auto usata bisogna ricordarsi che risulta obbligato al pagamento il soggetto che è proprietario l’ultimo giorno stabilito per il pagamento entro la scadenza ordinaria. Questo vale anche se si vende l’auto alla concessionaria - e non a privati. Se il bollo è scaduto anche solo da un giorno al momento della vendita la tassa è a carico del precedente proprietario.

Quanto costa? Il calcolo del bollo varia da regione a regione e dipende da diversi fattori. Dalla potenza dell’auto, ovviamente, ma anche dalle aliquote per il calcolo del bollo auto stabilite dal consiglio regionale. L’autonomia impositiva tuttavia deve sempre restare all’interno di un range definito dal Legislatore fiscale pertanto ogni anno lo scostamento rispetto all’anno precedente non può essere superiore al 10%.

Con la Manovra Economica 2011 e con il Decreto Monti arrivano, con l’anno nuovo, due stangate per le auto di grossa cilindrata. Un super bollo - quello approvato dal Governo Monti, che dal 2012 colpisce le auto di potenza maggiore a 170 kw con una sopra tassa di 20 euro per ogni kw eccedente tale soglia, mentre l’addizionale erariale introdotta con la Manovra Economica 2011 colpisce le vetture che superano a 225 Kw.

Calcolare il bollo. Per calcolare quanto si deve pagare di tassa di possesso, basta andare sul sito dell’Aci e inserire i dati della propria autovettura.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!